QCVC
Autorità
Attività Scientifica
Hall Centrale
Informazione Generale
Index FAC
 Fori
 REFACIN
 Sponsors

Istruzioni per Conferenzieri e Relatori

Queste istruzioni stanno destinate a Conferenzieri e Relatori di Tavoli Rotondi che condividano il QCVC. Sono divise in Testi, Immagini statiche, Immagini in movimento, dinamiche, Presentazioni in PowerPoint/OpenOffice e simili.

La sua osservazione durante la preparazione della conferenza o racconto diminuirà tanto la complessità nell'edizione e pubblicazione come gli errori.

Suggeriamo imprimerli per utilizzarli come guida nella preparazione del materiale. Le conferenze ed i racconti saranno pubblicati ed editi nel Web e, prima della sua diffusione pubblica, gli sarà comunicata la direzione al Conferenziere o Relatore affinché possa accedere al materiale e realizzare controllo di qualità.

Davanti a qualunque dubbio, o per inviare suggerimenti, per favore rimettere un messaggio a qcvc-consult@fac.org.ar, siamo a disposizione nella stessa direzione per consultazioni su escaneo e manipolazione di immagini, etc.

Le spedizioni devono inviarsi a send-conf@fac.org.ar includendo, oltre al materiale a pubblicarsi, un breve currículum, 10 linee, ed una foto dell'autor/i.

Importante: In tutte le spedizioni gli archivi devono essere per PC (non per McIntosh).

Testi

Le conferenze e racconti possono essere inviati in chiunque delle lingue ufficiali del congresso: spagnolo, portoghese ed inglese. Nei casi di conferenze e racconti consegnati in castigliano o in portoghese, si suggerisce rimettere anche una versione in inglese.

Per l'invio del materiale di conferenze e racconti, è imprescindibile separare i testi dalle immagini e rimettere a queste per posta elettronica come archivi aggiunti nel suo formato originale.

  • Il testo si dovrà inviarsi in archivi .DOC, .SXW o (preferibilmente) .RTF
  • Fonte e formato:
    • Titolo: Arial 14, neretto, scritto in maiuscole e minuscola
    • Autor(i): Arial 12, neretto.
    • Provenienza: Arial 10, normale
    • Racconto: Arial 10, normale, interlinea semplice
    • Epigrafi di figure: Arial 8, normale, interlinea semplice (vedere più sotto)
    • Appuntamenti bibliografici nel testo: Arial 8, normale, tra parentesi [ ]
    • Bibliografia: Arial 8, normale, interlinea semplice

Immagini

Le immagini possono essere statiche, come grafici, fotografie, o in movimento, dinamiche, come videi di ecocardiogrammi, angiografie, ventriculogramas, etc.

  • Immagini statiche
    • Le immagini statiche devono essere separate del testo ed inviate come archivi aggiunti nel suo proprio formato.
    • Formati di immagine: esclusivamente in formati .JPG o .GIF
    • Le epigrafi di ogni immagine devono essere comprese nello stesso archivio dove si invia il testo in formato. DOC. SXW o, preferibilmente. RTF, elenchi a continuazione della bibliografia.
    • Se ferma il suo ottenimento devono essere escaneadas, la risoluzione deve essere uguale o minore a 150dpi
    • Volumi massimi in pixels: largo 600, alto 450, s i è più larghi y/o alti, considerare la possibilità di dividerli,
  • Immagini in movimento
    • Le immagini in movimento, dinamiche, devono essere separate del testo ed inviate come archivi aggiunti nel suo formato originale.
    • Le epigrafi di ogni immagine devono essere comprese nello stesso archivio dove si invia il testo in formato. DOC. SXW o, preferibilmente. RTF, elenchi a continuazione della bibliografia.
    • Videi: i formati devono essere .AVI o .MPG ed avere ogni archivio un volume massimo di 500KB.
    • Gifs animati: ogni archivio deve avere un volume massimo di 300KB.
    • Possono usarsi archivi realizzati in Flash, dovendosi inviarsi esclusivamente in formato .fla
      Se il o gli archivi risultanti fossero maggiore di 5MB, inviare il materiale in un CD per posta convenzionale a:
      QCVC - Courreges 40 (3100) Paraná, Entre Ríos, Argentina

Presentazioni in PowerPoint, OpenOffice e simili

Requisiti

  • Le presentazioni che si inviino di PowerPoint o simili devono avere testi accompagnando ad ogni diapositiva (vedere esempio). Questo requisito è basato nelle esperienze anteriori dove si osservò che le diapositive accompagnate per testi favorirono la comprensione dell'esposizione. Non saranno accettate presentazioni senza questo requisito.
  • Le presentazioni devono avere un massimo di 45 diapositive e gli archivi da essere minori di 5MB.
  • Le immagini statiche che si inseriscano nella presentazione devono essere esclusivamente in formati .JPG o .GIF
  • Ogni diapositiva deve essere numerata.
  • Per facilitare la lettura su schermo, ed avere una buona qualità di impressione, le diapositive devono avere:
    • fino a dieci linee di testo.
    • alto contrasto tra fondo e testo: si suggerisce utilizzare fondi chiari, gli oscuri ostacolano e fanno più costosa l'impressione, con colori pieni, senza degradè.
    • se si aggiungono logos istituzionali o suole con design, si suggerisce che non occupino più del 10 percento del largo y/o dell'alto.
    • Tavole: utilizzare la routine di PowerPoint: Inserire > Tavola. Trattare di evitare l'importazione di tavole da Word o altri. Possono inserirsi tavole che stiano in formato grafico.
    • Grafici: utilizzare preferibilmente le routine di grafici di PowerPoint, di Excel o di OpenOffice. Possono inserirsi anche grafici che stiano in formato grafico. Nei casi di sbarre, torte, etc. i colori di ripieno devono essere pieni, non degradé , ed i riferimenti essere chiaramente visibili (considerare che la diapositiva occuperà un terzo dello schermo del monitor).
  • Per il testo che deve accompagnare ad ogni diapositiva ci sono due possibilità:
    • scrivere il testo in Word in archivio .DOC SXW o .RTF ed inviarlo come archivio in allegato, badando di numerare ogni testo.
    • utilizzare la routine di "Pagina di note" di PowerPoint o di OpenOffice:
      • Generare le diapositive nella forma abituale,
      • di seguito optare per il menù "Vedere" e dopo "Pagina di note."
      • Scrivere nella finestra di note, inferiore, i testi corrispondenti e registrare.
      • Si aggiungono così il racconto di ogni diapositiva nell'archivio di PowerPoint.

Nota: l'ordine del procedimento deve mantenersi: primo generare la diapositiva e dopo attivare la pagina di note.

Speriamo che si capiscano i fondamenti di questi requisiti e ringraziamo già dalla sua partecipazione nelle attività del QCVC.

 

© 1994-2006 CETIFAC - Bioingegneria UNER. Webmaster
Aggiornamento: 01-Feb-2007